Come scegliere il lavabo

Scegliere il lavabo è un’azione che merita di essere meditata in quanto dalla sua presenza dipende l’estetica e la funzionalità del bagno. Vediamo come scegliere il lavabo in base alle esigenze e alle preferenze stilistiche.

La prima scelta può interessare il classico lavabo a colonna. Si tratta di un elemento intramontabile, che sfrutta una sezione a colonna che viene allacciata a terra e nella parete. Si tratta di una soluzione economica, che spesso viene venduta in abbinamento con i sanitari. Esteticamente il lavabo a colonna può essere molto bello, soprattutto nelle soluzioni retrò, ma richiede in ogni caso che venga introdotto un mobile dove appoggiare gli oggetti e lo specchio nella sua sezione superiore. Questo elemento è inoltre difficile da pulire nel retro e soprattutto nelle sezioni che attaccano l’impianto alla parete, le quali potrebbero annidare muffe e batteri nel corso del tempo.

Una soluzione che si avvicina alla colonna è il lavandino sospeso oppure a semi colonna. In questa soluzione gli allacci dell’impianto rimangono nascosti, per cui la soluzione si rivela elegante e può accordarsi alla perfezione con i sanitari presenti. la sua pulizia è facile e veloce, ma manca completamente lo spazio contenitivo, che deve essere ricavato con l’inserimento di mobili contenitivi aggiuntivi, posizionati nella sezione superiore. Tra queste soluzioni si annoverano anche i lavabi free standing, che spesso sono caratterizzati da un design speciale, che li rende belli e scenografici.

L’ultima possibilità di scelta si basa sul lavabo da appoggio, un elemento molto impiegato nel presente in quanto apporta un notevole senso estetico al bagno. il lavabo da appoggio viene spesso inserito in un top realizzato su misura, realizzato con materiali diversi, dal marmo al legno fino alle resine. oppure incastonato in uno speciale mobile. I punti di forza risiedono innanzitutto nell’estetica, in quanto esistono modelli molto scenografici e sulla scelta della rubinetteria, che deve proporsi adeguata e quindi alta e snella. Il lavabo d’appoggio ricava tanto spazio contenitivo nel mobile di appoggio e, in sua assenza, può essere posizionato un ulteriore elemento contenitivo nella sua sezione inferiore. I punti deboli di questa soluzione vanno ricercato nel costo, spesso elevato e nella difficoltà di pulizia che certi modelli presentano.

I consigli su come scegliere il lavabo risiedono quindi sull’aspetto estetico che l’elemento sa donare e sulla sua funzionalità. E’ importante valutare quali sono gli spazi a disposizione, per non rischiare di inserire un lavabo troppo ingombrante e difficile da usare. E’ infine importante che il lavabo si accordi con i sanitari, con il box doccia e con l’eventuale vasca da bagno, perché l’insieme del bagno risulti bello ed equilibrato.

www.bagnoshop.com

Author: Webmaster

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *