Assicurazione sugli pneumatici: qual è la polizza che più ci conviene

Gli pneumatici dell’automobile sono, per cause spesso inevitabili, soggetti a rovinarsi o a bucarsi e quindi a deteriorarsi a causa delle strade rovinate che percorriamo ogni giorno o comunque a causa dell’usura nel tempo e quindi vanno necessariamente cambiati, sostituiti con pneumatici nuovi ed adatti sia all’auto che alle strade che solitamente andiamo a percorrere.

In relazione a ciò forse non tutti sanno che è possibile anche assicurare le gomme della propria automobile e ciò garantisce che il gommista potrà, se gli pneumatici sono coperti da assicurazione, cambiare gli pneumatici senza alcun costo per voi e montando copertoni nuovi ed identici a quelli usurati.

Quindi se uno pneumatico viene deteriorato o tagliato, se protetto da assicurazione, può essere rimpiazzato dal gommista il quale, però, dovrà sottostare necessariamente ai termini della garanzia e verificherà quindi quali sono le condizioni per cui potrà sostituire i vostri pneumatici deteriorati.

È molto importante cercare di capire quale sia la polizza più adatta per la tutela dei vostri pneumatici, quindi bisogna informarsi e comprendere in modo esaustivo e certo quali siano tutte le clausole da seguire in modo da non imbattersi in noiosi problemi.

Solitamente però, questo genere di polizze non sono disponibili presso il nostro assicuratore auto, ma bisogna cercarle come “omaggio” nel momento in cui si vanno a sostituire tutte e quattro le gomme presso il centro gomme di fiducia. Inoltre per essere più sicuri è sempre meglio prima  verificare che la polizza sugli pneumatici non sia compresa nella nostra assicurazione auto.

La durata dell’assicurazione base o standard, sugli pneumatici, è generalmente di sei mesi essendo i copertoni dei componenti facilmente soggetti all’usura e che comunque vanno cambiati, per legge, almeno due volte all’anno.

Tali polizze, generalmente, coprono solamente i vizi di fabbricazione anche se spesso ci sono delle note in più a seconda della polizza che si sceglie e può capitare che  le case costruttrici di pneumatici utilizzano tali polizze per battere le case concorrenti e rendere i loro prodotti  quindi più appetibili per l’acquirente.

Non mancano dei limiti per queste polizze e cioè la manodopera e la franchigia: ma in generale, durante il periodo in cui gli pneumatici sono coperti da assicurazione, è possibile anche richiedere un intervento al mese, anche se è importante leggere ed assicurarsi di tutti i dettagli della polizza.

Secondo specifiche norme, gli pneumatici che si trovano su di un solo asse devono essere necessariamente uguali, per tale motivo se dovesse accadere che il gommista non abbia a disposizione in officina la tipologia di pneumatico che a voi serve, sarete costretti a surrogare, in maniera praticamente forzata, almeno 2 gomme.

In questo specifico caso accade, inoltre, che se la franchigia viene superata, sarà necessario saldare il costo di differenza che non è previsto dalla polizza.

Le polizze non comunicano un numero preciso e circoscritto di operazioni ed in postilla non valutano le spese di manodopera che piuttosto, sono a parte.

Invece se l’assicurazione sugli pneumatici esibisce una polizza che riguarda i danni subìti, allora il cliente si troverà a pagare per forza una differenza solo nel caso in cui viene  superato il prezzo dello pneumatico prescritto, mentre  in caso contrario tutto  sarà gratis.
Ovviamente, come si può facilmente immaginare, per tutte le catalogazioni di polizze ci sono delle note alle quali queste non si riferiscono e tra queste possiamo annoverare:

  • Pneumatici deteriorati al contatto con acido, colpi con altri veicoli, deficienze di fabbricazione, incendio e furto;
  • Danni dovuti alle catene da neve;
  • Pneumatici rovinati a causa dell’eccessiva o irregolare usura;
  • Pneumatici utilizzati su un tipo di veicolo inesatto
  • Eccessivo consumo anomalo
  • Danneggiamento provocato da acidi, catene da neve, incendi, furto e urti con altri veicoli
  • Se gli pneumatici sono stati spostati su un altro veicolo

Author: Webmaster

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *