Truffe assicurative: un nuovo Decreto

Pochi sanno che esiste in alcune zone d’Italia una vera e propria compravendita intorno ai cosiddetti testimoni professionisti in caso di incidenti: in pratica, alcuni individui si prodigano nei confronti di chi ha subito un incidente, offrendo la loro testimonianza con l’intento di frodare le compagnie assicurative.

Il Governo Letta ha varato un nuovo disegno di legge che contrasti questo fenomeno, restringendo di molto il campo delle possibili truffe dovute a testimoni inesistenti sulla carta, che compaiono durante il corso dell’azione giudiziaria per favorire la causa della vettura incidentata.

Individuare i testimoni

Uno dei primi passi è quello di realizzare una sorta di archivio dove registrare tutti coloro che si sono presentati come testimoni per cause di questo tipo: tale intervento punta ad individuare e scoraggiare i testimoni di professione, ovvero soggetti che nel corso degli anni dividono con l’assicurato il premio, in cambio appunto della testimonianza.

Privacy ed assicurazioni

L’entrata in vigore di tale norma è stata rallentata, per studiare forme di archiviazione dati che non violino la privacy di coloro che verrebbero registrati e schedati come testimoni. Già con l’attuale legislazione in vigore, chi assiste ad un incidente ed è registrato nella lettera di denuncia del sinistro (il documento inviato alle compagnie per denunciare l’avvenuto incidente) viene “schedato” nell’anagrafe testimoni, molte volte senza venirne mai a conosenza.

Questo tipo di atteggiamento dell’IVASS (istituto di vigilanza sulle Assicurazioni) è stato contrastato e denunciato più volte dai responsabili dei vari sportelli dei diritti sulla privacy, al fine di rendere sempre più trasparente la notifica dell’archiviazione dei dati sensibili.

Non appena si riuscirà a trovare un compromesso fra le parti interessate, la manovra (presente all’interno del patto di Stabilità), modificherà le attuali disposizioni sull’intervento dei testimoni dei sinistri, anche e soprattutto a livello di tempistiche entro cui verranno disposte le perizie assicurative.

Author: Webmaster

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *