Noleggio a lungo termine o auto di proprietà?

Per comprendere la convenienza del noleggio a lungo termine, può essere utile paragonare i costi previsti da questa formula con le spese che l’acquisto tradizionale di un’auto comporterebbe: da questo confronto, infatti, emerge come il noleggio a lungo termine sia molto più vantaggioso, a prescindere dal tipo di veicolo per cui si opti. Ipotizziamo, quindi, un caso concreto, quello di una Ford Focus, modello station wagon, da 1.5 litri di cilindrata e potenza di 120 cavalli, per un utilizzo di quattro anni (cioè 48 mesi) con una percorrenza di 20mila chilometri all’anno. Vediamo, dunque, quali sarebbero le voci di costo.

Per quel che riguarda le spese iniziali, ovviamente sarebbero nulle nel caso del noleggio a lungo termine, mentre con l’acquisto si potrebbe immaginare una richiesta, da parte del concessionario, di circa 18mila euro.

Le spese per i servizi sono ancora più significative: con una vettura di proprietà, si spenderebbero almeno 6 mila euro per la copertura assicurativa, ai quali bisognerebbe aggiungere gli 800 euro circa della tassa di proprietà, i 400 euro per la sostituzione delle gomme invernali, i 300 euro del soccorso stradale ( se necessario ) e i 4mila euro della manutenzione, sia ordinaria che straordinaria. Come noto, tutti questi servizi sono inclusi nel canone fisso del noleggio.

A questo punto, facendo due calcoli, si scopre che per la Ford Focus, che abbiamo utilizzato per il confronto, il costo complessivo nei quattro anni nel caso di un acquisto si aggirerebbe intorno ai 25mila euro (tenendo conto anche dei 6mila euro che si potrebbero ricavare dalla vendita dell’usato, e quindi sottraendo questa cifra), il che si tradurrebbe in un costo annuo di poco più di 6mila euro, per una spesa mensile superiore ai 500 euro. Nel caso del noleggio a lungo termine, invece, il costo mensile sarebbe di poco superiore ai 400 euro: ciò comporta un risparmio del 25%, nel periodo preso in considerazione, ed è un risparmio che non può essere sottovalutato.

La convenienza, dunque, è evidente: il confronto visto sopra è solo uno dei tanti esempi che si possono immaginare, e il risparmio grazie al noleggio a lungo termine vale per tutti i modelli a disposizione nel parco auto, anche se si prende come riferimento un’utilitaria (o una supercar, un suv, e così via). Per scoprire le diverse tipologie di modelli che si possono scegliere, si consiglia di visitare il sito di GoCar, azienda specializzata da anni nel settore del noleggio a lungo termine.

Oltre al piano prettamente economico, d’altro canto, vale la pena di mettere in evidenza che il risparmio monetario non è il solo aspetto da considerare tra i vantaggi offerti da questa formula. Ci sono, infatti, tutti gli altri benefici di carattere gestionale e pratico che non possono essere sottovalutati, dalla possibilità di avere a che fare con una rete di assistenza sempre a disposizione e capillare, alla certezza di non dover imbattersi in spese impreviste.

E non è finita qui: nel caso in cui il noleggio a lungo termine venga scelto da un’azienda o da un libero professionista, entrano in gioco anche delle notevoli agevolazioni fiscali, che a seconda dei casi possono favorire deduzioni e detrazioni addirittura del 100%. Ecco, quindi, spiegato il motivo per cui questa soluzione sta prendendo sempre più piede in Italia, con un volume di affari e un numero di persone coinvolte in costante aumento.

Author: Webmaster

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *