Azuki: conoscere il “re dei fagioli”.

Azuki – Il “Re dei Fagioli”

Azuki

Azuki” o “Vigna angularis” o “piccolo fagiolo”, è il legume con cui si indica comunemente la soia rossa.

Questo arbusto, originario dei paesi dell’Asia orientale, e conosciuto fin dalla preistoria, è attualmente coltivato anche in Italia. L’azuki più comune è di colore rosso e presenta una caratteristica striatura bianca vicino all’occhio; un’altra varietà molto diffusa è quella verde nota come fagiolo Mung. La pianta di Azuki, che non supera i 90 cm e ha un baccello di circa 10 cm, anticamente cresceva allo stato selvatico, ma è andata via via “addomesticata”. Ad oggi le maggiori coltivazioni si trovano in Asia (Cina, India, Giappone); in Giappone addirittura rappresenta il legume più utilizzato dopo la soia.

L’azuki, per le sue numerose proprietà nutrizionali, sta entrando sempre più nelle abitudini alimentari per la maggior attenzione delle persone al propria salute e per una larga diffusione della cucina salutista e macrobiotica.

Proprietà e benefici dell’Azuki

I fagioli azuki contengono molti minerali e oligoelementi, in particolare potassio, molibdeno e zinco. Sono ricchi di fibre e di proteine e sono, al contrario, poveri di grassi. Vantano un buon contenuto di acido folico e vitamine B1, B2, B3 e B6.

Le principali proprietà dei fagioli azuki sono correlate alla loro ricchezza di oligominerali, in particolare di molibdeno. Basti pensare che 25 grammi di fagioli azuki apportano all’organismo tutto il molibdeno di cui abbiamo bisogno nell’arco della giornata. Questo oligoelemento è fondamentale per la formazione di uno dei principali enzimi del fegato, il solfito ossidasi.

Author: Corso

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *