Le più belle escursioni di Sharm El Sheikh

 

Sharm El Sheikh è sicuramente una delle località turistiche più rinomate di tutto il Medio Oriente. Conosciuta per le sue temperature miti, le sue spiagge dalla sabbia finissima e bianca, le acque trasparenti e sorpattutto per le sue barriere coralline mozzafiato, si conferma ogni anno come la destinazione da sogno di molti turisti soprrattutto italiani, russi ed inglesi.

Noi italiani possiamo blasonarci del fatto che il successo di questa località turistica sia anche un po’ merito di un nostro connazionale. Appena 40 anni fa Sharm infatti altro non era che uno sconosciuto villaggio di beduini in mezzo al deserto: furono un gruppo di imprenditori dal fiuto per gli affari e dalla grande lungimiranza a vedere le potenzialità di questo piccolo angolo di mondo dove il mare regalava colori di straordinaria bellezza. Tra questi vi era un nostro connazionale Ernesto Preatoni, il quale qui aprì negli anni Ottanta il Domina Coral Bay che rappresentava il più grande resort di tutto il Medio Oriente, dando così una fortissima spinta all’espansione turistica della zona tanto da fargli guadagnare il soprannome di “Inventore di Sharm”. Oggi con l’azienda Pro Kapital Preatoni ha spostato i propri investimenti dalle spiagge di Sharm al Mar Baltico.

Se in tantissimi articoli troverete descrizioni delle spiagge assolate di Sharm e la vita notturna di Na’ama Bay in questo vogliamo invece presentarvi le escursioni più interessanti che possono essere fatte in questa località.

Iniziamo con l’escursione al parco naturale di Ras Moahamed, collocato all’interno del Sinai dove si può giungere comodamente via pullman attraverso bus appositi. Qui potrete vedere impressionanti spaccature nel terreno causate da attività sismiche e le suggestive mangrovie, ovvero degli alberi fondamentali per l’ecosistema dell’area che crescono all’interno dell’acqua salata. All’interno della riserva vi è anche un lago di acqua calda, il lago habiba, dove leggenda vuole che se si pronuncia tre volte habibi prima di immergersi ci si assicura l’amore della persona voluta.

Ma Ras Mohamed è soprattutto mare dalle acque cristalline e dai colori meravigliosi. Qui si trova l’habitat naturale per fare snorkling e per ammirare l’habitat della barriera corallina, inoltre si possono visitare in barca numerose isolette all’interno della riserva.

Un’altra escursione tipica di Sharm è la cammellata nel deserto, particolarmente suggestiva a Dahab dove il deserto incontra il Mar rosso. spesso le cammellate nel deserto possono essere scelte anche in combinazione a una cena beduina e a una notte da passare nel Sahara sotto un cielo stellato senza eguali.
Inoltre da Sharm partono numerose escursioni per altre città come per il Cairo raggiungibile in pullman o in aereo (più cara, sui 130-150€, ma sicuramente più adatta con i suoi 45 minuti contro le 6 ore del pullman a un’escursione giornaliera), a Luxor sempre in aereo per visitare i monumenti e i resti più importanti dell’antica civiltà egizia, a Petra in aereo o in barca per visitare le tombe nella montagna e il gran canyon colorato o anche in Israele per visitare Gerusalemme, il muro del Pianto, Nazareth e Betlemme.

Author: Webmaster

Share This Post On